Chi Siamo

Chi Siamo

La RSA I Poggetti è una struttura residenziale socio-assistenziale accreditata dall'Azienda USL Toscana Nord Ovest, con 47 posti letto, cucina interna e giardini attrezzati. Accoglie utenti convenzionati e privati per non autosufficienze stabilizzate, offrendo cure post-ospedaliere e riabilitative per il mantenimento dell'autonomia e del benessere personale.

Elevata Umanizzazione dell'Assistenza 100%
Massima Considerazione della Persona 100%
Formazione Continua Tecnica, Etica e Relazionale 100%

La Nostra Missione

La R.S.A. I Poggetti é nata nel 1990 per iniziativa di un medico, Augusto Rafanelli, che, raggiunta l’etá della pensione, si propose di riversare la propria esperienza professionale e umana nella tutela della terza etá. Seguendo il principio ispiratore del proprio fondatore, la R.S.A. pone alla base delle metodiche operative l’umanizzazione della assistenza, nella consapevolezza che il rispetto e la considerazione della persona, la vicinanza affettiva e l’’incoraggiamento, sono parte integrante di ogni processo di cura. A tale fine, impiega esclusivamente personale alle proprie dipendenze, sul quale investire per una formazione continua, tecnica, etica, e relazionale. Nella condivisione di tale principio con i propri collaboratori, la R.S.A. I Poggetti opera per garantire un elevato livello di assistenza sanitaria e sociale, stimolando il mantenimento/recupero delle risorse fisiche, mentali, affettive e relazionali dell’ospite, ovvero rallentandone quanto piú possibile ulteriori perdite di autonomia.

Metodologia di lavoro

La visione del paziente come persona, prevede in primo luogo che le prestazioni non siano erogate indifferentemente alla generalitá dell’utenza, bensí adeguate ai bisogni specifici di ogni singolo utente, e in secondo luogo necessita di un approccio globale alla persona, conosciuta nella sua unicitá e interezza. Tutto ció richiede l’adozione di una metodologia operativa di integrazione dei vari ruoli professionali, in modo tale che possano condividere obiettivi assistenziali e strategie di relazione verso l’ospite ed i suoi familiari. Il conferimento di incarichi di coordinamento nei diversi ruoli professionali consente al servizio una adeguata modulazione degli interventi, cui si aggiunge l’istituzione di una equipe multidisciplinare, che attraverso riunioni periodiche elabora, per ciascun ospite, un progetto assistenziale individualizzato (PAI), ove sono pianificate le azioni di cura, valutati e confrontati i risultati. Il PAI viene condiviso con i familiari, che in tal modo sono informati e resi compartecipi in ogni fase della degenza dell’utente. Oltre a ció, i familiari possono ricevere costante aggiornamento rivolgendosi al personale preposto della equipe multidisciplinare, ogni giorno durante l’orario di ricevimento.

Metodologia di lavoro

La visione del paziente come persona, prevede in primo luogo che le prestazioni non siano erogate indifferentemente alla generalitá dell’utenza, bensí adeguate ai bisogni specifici di ogni singolo utente, e in secondo luogo necessita di un approccio globale alla persona, conosciuta nella sua unicitá e interezza. Tutto ció richiede l’adozione di una metodologia operativa di integrazione dei vari ruoli professionali, in modo tale che possano condividere obiettivi assistenziali e strategie di relazione verso l’ospite ed i suoi familiari. Il conferimento di incarichi di coordinamento nei diversi ruoli professionali consente al servizio una adeguata modulazione degli interventi, cui si aggiunge l’istituzione di una equipe multidisciplinare, che attraverso riunioni periodiche elabora, per ciascun ospite, un progetto assistenziale individualizzato (PAI), ove sono pianificate le azioni di cura, valutati e confrontati i risultati. Il PAI viene condiviso con i familiari, che in tal modo sono informati e resi compartecipi in ogni fase della degenza dell’utente. Oltre a ció, i familiari possono ricevere costante aggiornamento rivolgendosi al personale preposto della equipe multidisciplinare, ogni giorno durante l’orario di ricevimento.

La mia mamma si è trovata benissimo: l’ambiente è piccolo e raccolto, ci sono due edifici adibiti all’accoglienza degli anziani e mia madre è stata ospite della Casa delle Rose; staff professionale e preparato, settore della fisioterapia ottimale, cortesia, e soprattutto tanta pazienza nei confronti della mia mamma, che per la prima volta si trovava in un ambiente nuovo, con ritmi completamente diversi dai propri in casa; sia gli infermieri, sia gli operatori sanitari hanno fatto di tutto per farla sentire a suo agio.

Silvia

Eccellente struttura. L’assistenza sanitaria è di alto livello, il personale è molto competente ed estremamente gentile. Nonostante i protocolli di sicurezza dovuti alla pandemia (scrupolosamente osservati) la disponibilità del personale rende possibili frequenti videochiamate e visite in struttura. L’ambiente è molto bello e curato

Raffaella

Struttura TOP! Personale gentilissimo e sempre disponibile. Ho avuto bisogno per mio babbo e lo hanno trattato come un principe. E’ entrato con un cedimento vertebrale e in poco tempo lo hanno rimesso in piedi meglio di prima. Eccellente il fisioterapista e tutto lo staff. Ottima anche la cucina. Super consigliato!

Massimiliano